Venerdì 01 Ago 2014
  • default style
  • blue style
  • red style
  • yellow style
ORECCHIO DEL SURFISTA: Surfer's Ear...
 
 
L'orecchio del surfista (surfer's ear) è una tipica patologia collegata alla pratica del surf, più precisamente, alla pratica del surf in acque e climi freddi.
 
 
All'interno del canale uditivo di chi ne è affetto, si sviluppano esostosi, cioè formazioni ossee benigne, che possono arrivare ad occluderlo completamente. Il diametro del canale uditivo, normalmente uguale a quello di una matita, può ridursi fino a quello di uno spillo (occlusione completa).
 

Perchè si sviluppano tali ispessimenti ossei?
Non è altro che un meccanismo difensivo. Il nostro corpo non tollera infatti l’acqua e l’aria fredda a contatto con il sensibilissimo timpano e semplicemente lo protegge, cercando di isolarlo.  Con l'aumentare del grado di restringimento del canale, aumentano i problemi. L'acqua tende a rimanere intrappolata, aumenta il rischio infettivo, l'udito diminuisce.
 

I sintomi più comuni sono: sensazione persistente di “orecchio pieno”, dolore, difficoltà a far uscire l'acqua dall'orecchio, infezioni ricorrenti, percezione di rumori e fruscii dopo essere stati in acqua.
 
Il processo è irreversibile, ossia anche se non entriamo più in acque fredde, le esostosi non scompaiono, ma al limite smettono di crescere. In casi molto avanzati è necessaria la loro rimozione chirurgica.
 

Allora che fare? Come al solito la prevenzione è la nostra arma. E' molto importante utilizzare presidi che evitino il contatto dell'acqua e del vento con il timpano.

Sul mercato esistono diversi prodotti; noi ve ne presentiamo due fra i migliori, per lo studio che ha preceduto la loro realizzazione, per i materiali utilizzati e per il comfort d'uso.Tappi “Doc's Proplugs”. Fantastici tappi modellati, in diverse misure, con tanto di leash! Oppure la muta per le orecchie SurfMuf.  Entrambi hanno alle loro spalle anni di sperimentazioni eseguiti da surfisti per surfisti
 
 
 
I vantaggi dei Plugs sono collegati alla loro comodità di utilizzo ed al perfetto isolamento che garantiscono; da ricordare che limitano però l'udito (quindi “occhio”, nel vero senso della parola, se droppate, perchè potreste non sentire sempre chi vi chiama l'onda!).
 
 
Surf Muff funziona invece in un modo differente: mantiene le orecchie calde come una muta, non garantendo però un isolamento dall'acqua completo. A suo vantaggio sicuramente il fatto che permette di sentire le urla degli altri surfers (ma anche il rumore del mare...) e scalda anche la fronte, importante per chi soffre di sinusite.
 
Quale scegliere? Sta a voi. Consultate i siti, il vostro medico di fiducia e, se volete, inviatemi le vostre domande.
 
Ringraziamo Proplugs www.proplugs.com/  and SurfMuff www.surfmuff.com/ per le informazioni inviate. Un grazie speciale all'inventore di SurfMuff, Scott Gessner, per il messaggio di buona fortuna che ha inviato ad Hawaii Aqui: “Good luck with your Hawaii Aqui Project!! It sounds like an excellent forum for surfer and water sport enthusiasts and for discussing issues like Surfer's Ear.“
 
Ok,  per stavolta è tutto, alla prossima.
 
Doctor Wax 
 
 
 

 

 
//information about viagra | 100 mg viagra | viagra purchase | cheap viagra | order discount viagra | buy viagra online | sex videos | viagra without prescription | free viagra sample | buy viagra pills