Lunedì 21 Gen 2019
  • default style
  • blue style
  • red style
  • yellow style
OCCHIO DEL SURFISTA: Surfer's Eye...
 

 

L'esposizione continua ai raggi UV, all'aria ed allo spray di acqua salata, può causare due patologie tipiche della superficie esterna dell'occhio, simili, definite come "il callo dell'occhio".
Scientificamente si chiamano Pinguecola e Pterigio.

Appaiono similmente come due lesioni carnose, giallatre, adese sulla parte bianca dll'occhio, sul lato interno (nasale).
La pinguecola (A) è causata dalla degenerazione delle fibre collagene della congiuntiva sottoposte a continua irritazione, che si modificano e si calcificano (esattamente come un callo sui piedi).
 
 
Appare di forma rotondeggiante, può essere più o meno infiammata e non si estende alla cornea (parte anteriore dell'occhio, lente trasparente).

Lo pterigio (B) invece è a forma di ala d'insetto, triangolare, con base verso la parte nasale della congiuntiva ed apice verso la cornea. Lo pterigio si estende e può trazionare la cornea stessa. E' solitamente ben vascolarizzato e probabilmente risente anche di fattori ereditari genetici.

Sono indicati colliri a base di cortisonici e lacrime artificiali, in caso di malattia già evoluta e sintomatica (occhio rosso, prurito, lacrimazione, sensazione di occhio secco, disturbi della vista). Nei casi più gravi è necessaria la rimozione chirurgica.
 
 
Ma che possiamo fare per evitarlo? Sicuramente non surfare ad occhi chiusi!
La prevenzione ancora una volta è la nostra arma. In commercio al momento abbiamo due possibilità:
-occhiali protettivi per sport acquatici (
www.seaspecs.com)
 
 
   
 
-cappelli con visiera e sistema di "ancoraggio" al mento, che ci permette di utilizzarli anche in acqua (HAWAII AQUI SHOP).
 
 
 
Ciao a tutti...
 
Doctor Wax
 
 

 

 
//information about viagra | 100 mg viagra | viagra purchase | cheap viagra | order discount viagra | buy viagra online | sex videos | viagra without prescription | free viagra sample | buy viagra pills