Martedì 10 Dic 2019
  • default style
  • blue style
  • red style
  • yellow style
CRAMPI: Respirazione e nutrizione...

 
I "Crampi" sono una vera noia ,chi ne soffre sa' cosa vuol dire nel pieno della notte. Dicesi crampo una contrattura transitoria spesso associata a dolore, che interessa un gruppo di muscoli scheletrici (per lo piu’ il Polpaccio) o un organo cavo (Stomaco,Utero) le cui cause possono essere varie, come la stanchezza, il freddo, un fatto tossico.
 

Questa è la spiegazione molto succinta tratta da una vecchia enciclopedia medica alla parola Crampo.Oggi noi ne sappiamo davvero di più e grazie proprio allo studio di Buteyko sulle conseguenze della iperventilazione, sappiamo che i crampi sono proprio legati alla sindrome da Iperventilazione .
 

Quando il respiro si fa troppo frequente, e quindi iperventiliamo, anche i nostri scambi ne risentono, avviene così una perdita di quantita’ eccessive e quindi un impoverimento delle riserve di anidride carbonica ( CO2). La CO2 è importantissima affinchè gli scambi con l’ossigeno possano avvenire, e quindi questo impoverimento crea nell’organismo contrazioni a tutti i livelli in special modo nei vasi sanguigni e mancanza di ossigeno nei tessuti. 

Cio’ non è che un meccanismo di difesa del nostro organismo per cercare di tamponare questa mancanza..Respirare molto vuol dire anche far lavorare molto i reni e quindi anche perdere grosse quantita’ di minerali.

Quindi anche i crampi,questa contrazione involontaria dolorosa,sono figli di una cattiva respirazione e non solo, infatti possono concorrere alla formazione di crampi carenze nutritive ad esempio la mancanza del Calcio , minerale importantissimo per una contrazione muscolare normale.

Possono esserci anche altri tipi di carenze come ad esempio Magnesio,Acido Pantotenico,Biotina,Tiamina.



L’organismo infatti non è che un grande equilibrista che cerca in ogni modo di riequilibrare i vari squilibri che eventualmente si vengono a creare a causa di sbagliati modi di vivere,da cattive abitudini,da ambieti non idonei,da stress prolungati,da cibi non salubri . . . . . . 

Sudare troppo e quindi perdere anche tanto Sodio oppure avere spesso diarree contribuisce al formarsi di crampi. Dolore alle articolazioni e ai muscoli puo’ essere anche un sintomo dovuto alla carenza di vitamina C.

Bere molta acqua ogni giorno ,una buona dieta, ricca di minerali e gli esercizi del metodo Buteyko sono la miglior risposta che si possa dare alla Patologia da Crampi.
 
Un buon consiglio è anche, per i non ipertesi,assumere ogni giorno per almeno una settimana un cucchiaino da te’ di sale fino dell’atlantico,questo sale a differenza del nostro mantiene le sue qualita’ organolettiche intatte grazie al tipo di lavorazione alla quale viene sottoposto.

Sono stati rinvenuti in questo sale ben 92 microelementi utilissimi al reintegro delle nostre riserve minerali e quindi un semplice prodotto dalle grandi possibilita’.

Dedichero’ un futuro intervento specifico al sale in quanto elemento importantissimo per la salute per una creatura ex-marina come è l’essere umano.

Ma torniamo a questi dolorosissimi compagni di cui vorremmo fare a meno. . . . .
 

Qui di seguito elenchero’ alcuni cibi che sono importanti per comtribuire al miglioramento e la guarigione della patologia da Crampi. 

Verdure a foglia verde scura

Latte

Formaggio

Yogurt

Pesce

Broccoli

Prodotti a base di sesamo

Uova
Fegato

Dai crampi quindi si puo’ uscirne definitivamente ed in fretta, basta quindi cominciare da subito a cambiare i nostri stili di vita.

(di Carlo Carlesi)
guide.supereva.it

 
//information about viagra | 100 mg viagra | viagra purchase | cheap viagra | order discount viagra | buy viagra online | sex videos | viagra without prescription | free viagra sample | buy viagra pills